Pasta rustica guanciale e zucca

Pochissimi ingredienti per realizzare un piatto rustico saporitissimo e familiare, che in un attimo vi farà ritornare ai sapori dell’infanzia. La sapidità naturale del guanciale e la sua croccantezza sono una simbiosi perfetta con la dolcezza e la cremosità della zucca.

DSC_0095

Difficoltà: facile.

Tempo totale 40: 15’ di preparazione; 25’ di cottura.

Prezzo: basso.

Valori nutrizionali (per persona): kcal 531; fat 15g, cho 75g, pro 24g.

Ingredienti per 2 persone (cooking in couple mode on!!):

  • 50g di guanciale di maiale (no pancetta, no speck…solo guanciale doc!).
  • 300g zucca.
  • 60g cipolla.
  • 400ml brodo vegetale caldo (leggero).
  • 200g di pasta tipo tortiglioni.
  • Sale e pepe q.b.
  • 30g pecorino romano (opzionale).
  • Rosmarino q.b.

 

Procedimento:

  1. Portate a bollore l’acqua per la pasta.
  2. Pulite la zucca e riducetela a pezzetti; tritate la cipolla.
  3. Rosolate a fuoco dolce il guanciale, tagliato a listarelle o dadini, fino a quando non rilascerà una parte del suo preziosissimo grasso e diventerà bello croccante; mettete da parte il guanciale .
  4. Rosolate la cipolla nel grasso del guanciale sempre a fuoco dolce.
  5. Aggiungete la zucca, pepate e inserite un rametto di rosmarino. Versate il brodo caldo secondo necessità, continuando a cuocere a fuoco moderato.
  6. Cuocete la pasta al dente.
  7. Nel frattempo, proseguite la cottura della zucca fino a quando non sarà morbida a sufficienza da poter essere schiacciata con un cucchiaio di legno sempre per dare la consistenza rustica. Cercate di schiacciarla il più possibile in modo da creare una cremina densa. Se necessario aggiungere altro brodo ed aggiustate di sale: se risulta già sapida, usate acqua calda in vece di altro brodo. Eliminate il rametto di rosmarino.
  8. Una volta cotta scolate la pasta, mantenendo un po’ di acqua di cottura, ed unitela al sugo assieme al guanciale, facendo saltare ancora 2-3 minuti a fuoco moderato, fino a quando la crema sarà bella densa.
  9. Impiattate ed insaporite con una macinata di pepe e del pecorino romano grattugiato – se gradito. Buon appetito!! 🙂

 

Consigli:

  • Fondamentale è la scelta della pasta, che deve essere corta e permettere al sugo di raccogliersi al suo interno: consigliamo rigatoni, tortiglioni o mezze maniche; anche integrali andranno bene (il sapore si adatta divinamente ai piatti rustici come questo).
  • Qui il vino di accompagnamento deve essere un rosso corposo ed aromatico: un bel rosso piemontese farà al caso vostro (barolo, dolcetto, etc). Meglio ancora se avete la vostra cantina locale di fiducia dalla quale attingere. 😉
  • Come birra, apprezziamo l’accostamento alle rosse belghe: birre aromatiche, persistenti dal sapore deciso e da servire a temperature più alte rispetto alle bionde ghiacciate.

 


Provate le nostre ricette e taggateci su Instagram aggiungendo il nostro tag @ilristoranteacasa


 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...