Oltre confine

La sezione de @ilristoranteacasa dove racconteremo i nostri viaggi. Con piccoli spunti su cosa visitare, ma soprattutto cosa non perdersi delle prelibatezze culinarie che abbiamo testato.

Non vi resta che allacciare le cinture, si parte!!

ISTANBUL

Ah Istanbul….Noi de @ilristoranteacasa siamo particolarmente affezionati a questa città! Dovete sapere che è stato il nostro primo viaggio insieme, correva l’anno 2013!! 😉 

Alla confluenza del Corno d’Oro con il Bosforo, dove sorgeva l’antica Bisanzio, sono state scritte le pagine più gloriose della storia di Costantinopoli. Vi consigliamo di camminare su questa penisola irta di minareti e di famosi monumenti. Qui si attraversano i secoli: l’eterna Santa Sofia guarda dall’alto la Moschea Blu, mentre il palazzo di Topkapi veglia sui suoi tesori. Non potete poi non perdervi lì vicino nel Gran Bazar, con annessa sosta nel bazar delle spezie -illimitata la scelta di aromi, frutta secca e dolciumi di ogni genere – in un dedalo di viuzze, centro palpitante del commercio, fino a giungere agli imbarcaderi di Eminomu. Attraversate il ponte, dopo successive ripide stradine giungerete alla torre di Galata. Sulle rive del Bosforo invece incontrerete una Istanbul elegante, nobile ed opulenta. Dolmabahce, illustre palazzo imperiale del XIX secolo, custodisce tesori da Mille e una notte. Arriverete quindi al maestoso ponte sospeso sul Bosforo che collega l’Europa all’Asia e fa della capitale turca l’unica città al mondo a cavallo tra due continenti!! Nei dintorni del ponte, troverete villaggi di pescatori molto caratteristici. Ortakoy, il nostro preferito. Se entrerete in Asia, due passi più in là, la torre di Leandro si mette in posa su un isolotto, usando l’Europa come sfondo.

Gli imperdibili

  1. Kebap —> se la Turchia ha un piatto tipico, è sicuramente il Kebap. I turchi amano qualunque cosa sia fatta allo spiedo, anche noi de @ilristoranteacasa . Il Kebap può essere di agnello, manzo, o pollo: tradizionalmente servito in piatto, accompagnato da cipolle, verdure e salsa allo yogurt. I più famosi kebapcilar della città: Develi e Beyti.
  2. Baklava —> dolcetti succulenti, hanno una base di pasta fillo, a cui vengono aggiunti sciroppo di zucchero (o miele) e frutta secca, come noci, nocciole o (più diffusi) i pistacchi. Sono molto più dolci rispetto ai dessert a cui siamo abituati, certo è che si fanno amare subito, soprattutto quando vengono serviti ancora tiepidi in modo da far sciogliere leggermente il miele e renderli più morbidi e profumati.
  3. Balik ekmek —> prima di partire per un’escursione in traghetto sul Bosforo, fate rifornimento ad Eminomu dai pescatori di un bel panino di pesce arricchito da insalata, cipolla e limone. Ne resterete entusiasti, lo ricordiamo ancora oggi a distanza di anni!!
  4. Nar suyu —> succo di melograno appena preparato, ottimo! Lo troverete in piccoli chioschi disseminati per la città.
  5. Misir  —> per uno spuntino veloce, la pannocchia prima bollita poi grigliata è l’ideale.
  6. Patates Dolması —> specialità delle piccole baracche in legno di Ortakoy, trattasi di patate ripiene di una gran varietà di ingredienti (verdure, carne, salse….) da gustare con il cucchiaino.
  7. Chay —> il tè viene servito nei fragili bicchieri a forma di tulipano, accompagnato da qualche zolletta di zucchero indispensabile per controbilanciare la lunga infusione. Dove berlo? Sicuramente, sulle alture dove sorge il cimitero di Eyup al Café Pierre Loti, una distesa di sedie sparpagliata sotto una tettoia di frasche davanti ad uno strapiombo sul Corno d’Oro e su Istanbul. Lasciatevi sedurre dalla magia del luogo come accadde a Pierre Loti. Un’altra possibilità: uno dei chioschi di Sahil Yolu che pullulano sulle banchine davanti alla torre di Leandro, sedendovi sui tappeti stesi sui gradini e lasciatevi incantare dal Bosforo. Terza alternativa: da Büyük Çamlıca Tepesi, collina situata nella parte asiatica, con panorama magico: ad orario tramonto il top!!
  8. Ayran —> schiumosa bevanda alla yogurt. Un pò acido, e molto particolare, tendente al salato. Da provare almeno una volta, se non siete come la Gio che odia lo yogurt!! 😉
  9. Turkish Delight —> dolcetti molto zuccherini, colorati, a volte speziati. Alcuni gommosi, altri simili a torroncini. Hafiz Mustafa forse è il più popolare negozio di questi dolcetti tipici…che vi possiamo dire?! Provateli tutti, riempitivi bocca e labbra di zucchero a velo, magari dopo aver preso posto nel caffè al piano superiore. 😉
  10. Lahmacun —> piccole pizze a base di carne.