Birroteca

Benvenuti a tutti in questa sezione del nostro blog dedicata alla degustazione della birra! La premessa è che noi non siamo dei professionisti e non vogliamo arrogarci la presunzione di poter dare giudizi tecnici approfonditi sull’arte dei mastri birrai. Non ne abbiamo le conoscenze e ne siamo ben consapevoli.

Qui vogliamo solo condividere con voi le nostre sensazioni nel degustare le birre, più o meno famose, che abbiamo il piacere di assaggiare. Questo deve essere un momento di condivisione di emozioni, null’altro: una sorta di piattaforma dove potrete trovare il nostro personalissimo giudizio su quello che testiamo e che troviamo o meno di nostro gradimento. Esprimeremo in pratica il nostro parere sulle birre che degusteremo nel corso del tempo.

Per ogni birra daremo un giudizio finale, da 1 a 10 boccali con gradimento crescente, valutando colore, schiuma, aroma e gusto. In più forniremo qualche informazione utile sullo stile e la birreria produttrice.

Troverete le birre in ordine alfabetico, per facilitarne la consultazione.

Speranzosi di farvi cosa gradita e di avere un buon riscontro, aspettiamo vostri commenti, suggerimenti ed inviti a testare birre/birrifici artigianali che voi ci consiglierete.

ICHNUSA NON FILTRATA ALLA SPINA

Stile: Lager non filtrata.

Gradazione: 5%

Temperatura di servizio: 3 °C

Colore: dorato intenso.

Tipo di fermentazione: bassa.

Formato: bicchiere.

Nazione: Italia.

Birreria: Ichnusa (by Heineken).

Classico bicchiere da lager senza fronzoli, ma l’etichetta Ichnusa fa la sua figura rendendo il tutto più piacevole. Ci piace.

Il colore è di un bel giallo dorato, tendente all’ottone. Ovviamente torbida non essendo filtrata, ma non si percepiscono i lieviti in sospensione.

La schiuma è poco presente, ma questo dipende dalla spillatura; quella che c’è, risulta molto persistente sia in cima sia ai lati del bicchiere.

L’aroma lievemente luppolato, ma molto fine al naso.

Il gusto è piacevole ed equilibrato, poco amaro e molto rinfrescante. La pastosità lascia un gusto persistente, ma non invadente, in bocca.

Fresca e molto fruibile, scende giù che è un piacere; ideale per accompagnare grigliate di carne e pesce. Ottima anche con formaggi stagionati o insaccati e pesce affumicato. Insolito ma gradevole l’accostamento con le ostriche.

VALUTAZIONE: 8/10 boccali. Adoriamo le lager.

Moretti IPA

Stile: IPA (Italian Pale Ale – oh almeno così la definiscono).

Gradazione: 5,2%

Temperatura di servizio: 6-8 °C

Colore: dorato intenso, con riflessi ambra

Tipo di fermentazione: alta.

Formato: bottiglia 33cl.

Nazione: Italia.

Birreria: Birra Moretti

A primo impatto colpisce l’etichetta classica ed innovativa (per essere una Moretti): il tradizionale “Baffo” alle prese con il boccale, in versione viola antico.

Il colore è di un bell’oro carico, con sfumature ambra. Lievemente torbida, cosa normale visto che non è filtrata.

La schiuma è poco presente, quindi se vi piace corposa e persistente non fa per voi.

L’aroma malto e caramello si sentono bene e subito; nel finale si hanno sentori agrumati (pompelmo ?).

Il gusto, pur trattandosi di una Pale Ale, non ha una nota amara molto marcata, probabilmente dovuta al caramello che la smorza; quindi è abbastanza equilibrata anche per i non amanti delle IPA (noi ad esempio), mentre i puristi potrebbero storcere il naso.

Ottima con piatti grassi e tendenti al dolce: con una torta salata, o pasta, di zucca e salsiccia è top (per noi che amiamo altro è bevibile, va).

VALUTAZIONE: 5/10 boccali. Ma per noi che non amiamo le Ipa è già un ottimo risultato.