Focaccia rustica di segale

Dal profumino inconfondibile, la focaccia è molto di più che la sorella povera della pizza! Ha un sapore tutto particolare, buonissimo, che ci riporta i tempi più semplici e rustici della tradizione italiana!

La sua fragranza in cottura ed appena sfornata è inconfondibile e fa venire subito voglia di mangiarne un pezzo, poi un’altro….ed ancora, ed ancora…. 🙂

Uno dei prodotti da forno maggiormente diffusi in tutta la penisola (ed un po’ ovunque in realtà) proprio per la sua facile esecuzione (relativamente parlando) e, soprattutto, economicità. Pertanto le varianti sono molteplici, con diverse eccellenze regionali: romana,pugliese, ligure, etc. etc…tutte squisite!

Noi proponiamo una versione un po’ diversa, con farina di segale integrale, così da renderla ancora più rustica e saporita, e doppia lievitazione per renderla ancora più morbida all’interno e fragrante all’esterno!

Ideale come starter per pranzo o cena, per un brunch assieme a degli affettati o come appetizer ad un aperitivo…insomma una preparazione molto versatile!

Focaccia rustica di segale

Difficoltà: facile.

Tempo totale 50’ +13/25 ore riposo: 30’ di preparazione; 20-25’ di cottura.

Utensili particolari: teglia da forno 44×37; carta forno; pellicola per alimenti; macchina impastatrice (opzionale); tarocco o marisa.

Prezzo: basso.

Valori nutrizionali (per 100g di prodotto cotto): kcal 315; fat 11g, cho 49g, pro 7g.

Ingredienti per una teglia da forno (cooking couple for more time 🙂 mode on!!):

  • 15gr lievito di birra.
  • 80g olio di oliva.
  • 200g farina di semola di grano duro.
  • 200g di segale integrale @Valpi.
  • 100g farina di manitoba @Molinospadoni
  • 360g di acqua minerale (no rubinetto per via del cloro).
  • 8g sale fino.
  • Sale grosso q.b.
  • Spezie varie q.b.

Procedimento:

  1. Con impastatrice o macchina del pane (noi usiamo con grande soddisfazione la @Imetec BM1000):
    1. seguire le istruzioni del libretto per focacce ma con le nostre dosi. Se l’impasto risulta eccessivamente duro aggiungere un po’ di acqua, pochissimo per volta: anche 5g possono bastare! In caso sia troppo poco consistente addizionare farina, sempre con parsimonia!
    2. Riponete in una bastardella coperta da pellicola (per evitare che secchi) e fate riposare 12/24 ore in frigo, secondo necessità.
    3. Togliete dal frigo e disponete al centro della teglia foderata di carta forno lievemente unta; fate lievitare un’altra ora lievemente unta in superfice e coperta da pellicola (deve raggiungere il doppio del volume che aveva alla fine dell’impasto!).
    4. Con le mani unte di olio, allargate omogeneamente la focaccia con molta delicatezza per non sgonfiarla, fate gli “occhi” (ossia create delle cavità con i polpastrelli) e condite con sale grosso e le spezie che preferite.
    5. Infornate a 220 °C per 20 minuti.
    6. Sfornate e buon appetito.
  2. Se non disponete di una impastatrice, non disperate: farete tradizionalmente con più soddisfazione…e fatica 😉 !
    1. In una bastardella sciogliete il lievito in 100ml di acqua; dopo un paio di minuti unite metà della farina ed impastate con una marisa (un tarocco od un cucchiaio);
    2. disponete il tutto sulla spianatoia infarinata e continuate ad impastare energicamente aggiungendo la farina e l’acqua rimasta; infine unite il sale e l’olio ed impastate bene fino ad ottenere un impasto liscio.
    3. Riponete nella bastardella coperta da un canovaccio pulito e fate riposare un’ora (20 °C). Ponete per 12/24 ore in frigo, secondo necessità, protetta da pellicola per evitare che secchi a contatto con l’aria.
    4. Togliete dal frigo e disponete al centro della teglia foderata di carta forno lievemente unta; fate lievitare un’altra ora lievemente unta in superfice e coperta da pellicola (deve raggiungere il doppio del volume che aveva alla fine dell’impasto!).
    5. Con le mani unte di olio, allargate omogeneamente la focaccia con molta delicatezza per non sgonfiarla, fate gli “occhi” (ossia create delle cavità con i polpastrelli) e condite con sale grosso e le spezie che preferite.
    6. Infornate a 220 °C per 20 minuti.
    7. Sfornate e buon appetito.

Consigli e varianti:

  • I tempi di lievitazione indicati variano in funzione della temperatura ambiente/frigo: sono ottimi per 20°C; ma andranno ridotti o allungati in funzione della temperatura più o meno alta che avete in casa. Dovrete fare un po’ di pratica.
  • Servitela con formaggi, affettati, vellutate, pomodori, avocado…le varianti ed opportunità sono infinite!
  • L’accostamento col vino dipende da cosa vi abbinate: con la focaccia liscia un vino giallo paglierino, giovane, vivace, con una gradevole acidità e dalla persistenza lieve che non ne sovrasti la fragranza è l’ideale: suggeriamo un @Berlucchi ’61 Brut.

Provate le nostre ricette e taggateci su Instagram aggiungendo il nostro tag @ilristoranteacasa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...