Torta cioccolato ed arachidi salate

Buon compleanno al Fabri!! Questa torta nasce per festeggiare egregiamente gli anni dell’ingegnere!  E, visto i gusti difficili del soggetto in questione che non ama le torte eccessivamente dolci e senza qualcosa di croccante negli ingredienti, non vi è migliore scelta che questa torta di origine statunitense che combina perfettamente il salato, il dolce ed il crunchy dato dalle arachidi!

Sicuramente una torta particolare, fuori dagli schemi, ma che di solito piace a tutti gli amanti delle arachidi e degli snacks al caramello ed arachidi…come noi de @ilristoranteacasa.com 😉

DSC_0143

Difficoltà: media.

Tempo totale 2h + riposo:  2h di preparazione e riposo; 1h  di cottura; 1h o più di riposo.

Utensili particolari: tortiera a cerniera da 20 cm; marisa o tarocco; termometro da cucina; carta forno; pellicola per alimenti; sbattitore elettrico.

Prezzo: basso.

Valori nutrizionali (per 100g): kcal 397; fat 21g, cho 44g, pro 8g.

Ingredienti per una teglia da 20 cm (8 porzioni abbondanti!):

  • Pan di Spagna:
  • 42g di farina 00.
  • 36g amido di mais
  • 25g acqua.
  • 78g zucchero.
  • 15g zucchero vanigliato.
  • 2 uova grandi (130g circa).
  • 1g sale.
  • 3g lievito per dolci.
  • 12g cacao in polvere.
  • Ripieno alle arachidi:
  • 180g zucchero.
  • 90g burro.
  • 90ml latte ps.
  • 180g arachidi salate e tostate.
  • Decorazione:
  • 42g zucchero.
  • 90g cioccolato fondente 70%.
  • 48g latte ps.
  • arachidi salate qb.

 

Procedimento:

  • Preparate la linea con tutte le quantità pesate e pronte all’uso (vedere note in calce!), separando le polveri dall’umido.
  • Pan di Spagna: 
  • Ricoprite il fondo della tortiera ad anello con della carta forno e spruzzate con lo spray antiaderente i bordi (o, più tradizionalmente imburrateli).
  • Preriscaldate il forno a 180 °C in modalità statica o 160 °C in modalità ventilata.
  • Montate con lo sbattitore acqua, uova, zucchero, zucchero vanigliato e sale fino ad ottenere un composto spumoso. Inglobate farina, lievito, amido di mais e cacao precedentemente setacciati, amalgamando bene il tutto con l’ausilio di una marisa, per evitare di smontare il composto.
  • Versate il composto nello stampo e cuocete per circa 25’ nel ripiano basso del forno. Fate la prova dello stecchino per sincerarvi se sia ben cotta anche all’interno.
  • Sfornate, togliete dallo stampo e lasciate raffreddare.
  • Ripieno: 
  • Caramellate zucchero e burro a fuoco basso. 
  • Portate ad ebollizione il latte ed aggiungetelo al caramello fuori dal fuoco, poi rimettete sul fuoco per alcuni minuti fino ad ottenere un impasto denso.
  • Togliere dal fuoco ed aggiungere le arachidi, amalgamare bene e lasciar raffreddare.
  • Composizione torta: 
  • Tagliare il Pan di Spagna a metà ottenendo così due dischi. Appoggiare un anello per torte o l’anello della tortiera su una base per torte (noi lo abbiamo foderato con della carta forno per praticità – è più facile da pulire  ); disporre un disco di Pan di Spagna all’interno dell’anello e farcirlo con il ripieno alle arachidi.

DSC_0116

  • Ricoprire col secondo disco, pressando bene.
  • Far raffreddare in frigo, coperta da pellicola, almeno 60’, meglio se tutta la notte. Rimuovere l’anello.
  • Decorazione:
  • Spezzettate il cioccolato fondente.
  • In un pentolino portate quasi a bollore lo zucchero ed il latte: 102°C circa.
  • Abbassate la fiamma e aggiungete il cioccolato mescolando con un cucchiaio di legno fino a scioglierlo completamente: dovrete ottenere una consistenza liscia e fluida.
  • Trasferite la glassa in una ciotola e fatela intiepidire prima di utilizzarla: la temperatura ideale è intorno ai 35°/40°.
  • Ricoprite tutta la torta. Decorate con qualche arachide e buon appetito! 😉

DSC_0122

 

Consigli, varianti e curiosità:

  • Per la realizzazione dei dolci, consigliamo sempre di preparare attrezzi e linea di ingredienti in anticipo: disponete in ordine di uso gli strumenti e contenitori con tutti gli ingredienti già pesati e pronti all’uso (farina setacciata, cioccolato spezzettato, etc.) Se in cucina l’ordine è necessario, in pasticceria è indispensabile. E ricordate: pulizia, ordine e precisione sono i pilastri della pasticceria!
  • Se non gradite il salato nei dolci, utilizzate le arachidi tostate e non salate: verrà molto simile agli snacks!
  • Consigliamo di cuocere la torta nel ripiano medio basso del forno (il secondo di 4 partendo dal basso nel nostro caso) così da evitare che bruci esternamente senza cuocere all’interno.  
  • Per evitare di imburrare lo stampo, potete optare per gli spray staccanti, ormai reperibili ovunque a prezzi contenuti. Utile, ma non indispensabile comunque.
  • Piccolo consiglio pratico per evitare di buttare la padella dove caramellate (o di imprecare in lingue finora conosciute… ): non grattate e non distruggete la padella; versate dell’acqua calda e portatela a bollore. Il calore scioglierà lo zucchero e la pulizia sarà immediata.
  • Se gradite accostarla a dell’alcol, stavolta ci sono due scelte possibili: Rhum o Whisky morbido. In ogni caso dovrete spendere, molto, per avere dei buoni prodotti; non c’è altra scelta in questo caso.
  • La torta si conserva in frigo (isolata, con la pellicola o simili, dal resto per non assorbirne gli odori) per un massimo di 3 gg. Quindi dateci dentro gente! E ricordate di toglierla dal frigo lmeno 10-15’ prima di servirla.

 


Provate le nostre ricette e taggateci su Instagram aggiungendo il nostro tag @ilristoranteacasa


 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...