Fishburger con buns alla spirulina

Per chi come noi ama gli hamburger ma vuole qualcosa di davvero originale e non stracarico di grassi, o solamente per variare un po’ dalla solita routine, questa è la ricetta ideale. Un fishburger di merluzzo con buns all’alga spirulina! Il mare ad ogni morso! Noi adoriamo questi panini di origine Usa, ma ci guardiamo bene di andare dai fastfood dove tutto sa della stessa cosa. Ed allora ci siamo reinventati la nostra versione salutare e sicuramente più gustosa.

Il buns con l’alga spirulina oltre ad essere più salutare e gustoso, è anche molto trendy nella presentazione: classico aspetto esteriore, ma un verde brillante internamente! Da effetto wow!!

Ovviamente il tutto è fatto rigorosamente homemade, il che richiede un po’ di tempo, ma con le nostre dritte non sarà complicato; anzi le preparazioni sono generalmente molto abbordabili!

Per tutte le nostre ricette a tema e per approfondimenti sui lievitati, fate un search sul nostro sito e chiedete se avete dubbi.

Modalità USA style on e fornelli accesi allora! Buon fishburger a tutti!

Difficoltà: facile.

Tempo totale 9h 20′: 3h di preparazione; 20’ di cottura; 6h di lievitazione.

Utensili particolari: carta forno; pellicola per alimenti; macchina impastatrice (opzionale); colino; termometro (opzionale), pennello alimentare, frullatore, fruste elettriche o manuali.

Prezzo: basso.

Valori nutrizionali (per panino): kcal 705; fat 29g, cho 72g, pro 39g.

Ingredienti per 2 panini completi (cooking couple mode on!!):

  1. Impasto buns:
  • 120g farina di manitoba oro @mulinocaputo + per infarinare.
  • 2g di lievito di birra compresso o 1g di lievito secco.
  • 125g latte intero.
  • 2g sale fino.
  • 18g di burro a temperatura ambiente @meggleitalia
  • 5 g spirulina in polvere @ethosostenibile
  • 10g zucchero.
  1. Finitura buns:
  • 1 uovo piccolo (45g circa) .
  • 10g latte intero.
  • Sale e spirulina in scaglie @ethosostenibile
  • Semi di sesamo/papavero.

3. Salsa (ne useremo una piccola parte):

  • 15g di succo di lime.
  • 125g Olio di semi.
  • 1 uovo piccolo (50g circa) a temperatura ambiente @ovogioia
  • Sale e spirulina in scaglie @ethosostenibile
  1. Fish burger:
  • 250g di merluzzo fresco.
  • Sale, prezzemolo, pepe nero @canname_official
  • Pan grattato @pam_panorama
  • 1 Uovo @ovogioia
  • Farina 00 @mulinocaputo
  • 20g olio EVO.
  1. Finitura:
  • 100g di pomodoro da insalata.
  • 50g di cavolo cappuccio verde o lattuga.

Procedimento:

  • Buns (noi usiamo la planetaria @kenwoodclub Kmx750; per il metodo tradizionale a mano, guardate qui):
  1. Se usate il lievito di birra secco, scioglietelo assieme allo zucchero con metà dose di latte riscaldato a 24°C e lasciatelo attivare per dieci minuti; questo passaggio non è necessario per il lievito di birra compresso (quello fresco per intenderci) .
  2. Unite tutti gli ingredienti ad esclusione del burro ed iniziate ad impastare col gancio a velocità minima per 3 minuti; poi per 2′ a velocità media (posizione 3 per il Kmix) . Fate riposare 2′.
  3. A velocità minima unite il burro in 2 o più più riprese continuando a lavorare fino a quando non è completamente incorporato.
  4. Riponete in una bastardella coperta da pellicola (per evitare che secchi) e fate riposare 4h in frigorifero.
  5. Dividete l’impasto in 2 panetti della stessa pezzatura; create delle palle prendendo i quattro angoli dell’impasto e portateli, uno per volta verso il centro, capovolgete la pasta e stendete la superficie verso il basso, chiudendo in fondo, creando dlle palline ben tese. Disponete su della carta forno e fate riposare altri 30′ in frigo.
  6. Schiacciate leggermente i panetti col palmo della mano, senza esagerare.
  7. Preparate il mix per la doratura sbattendo l’uovo con il latte ed il sale; passate il tutto al colino per avere maggiore fluidità. Spennellate i buns col pennello e ricoprite di semi e scaglie di spirulina. Fateli riposare 1h e 30′ in forno chiuso a 25-28°C, fino al raddoppio del volume.
  8. Scaldate il forno a 260°C in modalità statica, inserendo nel forno una ciotola di acqua e la teglia per infornare (deve essere calda quando si poggiano i buns) .
  9. Infornate per 10-15 minuti con la carta forno sulla teglia calda ed inumidite con dell’acqua la placca del forno (magari è meglio se mettete una leccarda nel ripiano basso) ; dovrete ottenere il tipico colore ambra scuro.
  10. Sfornate, fate raffreddare su una gratella.
  • Maionese agli agrumi:
  1. Lavorate i tuorli con le fruste a velocità media in una boule fino a farli montare leggermente, aggiungete metà del succo ed un pizzico di sale e continuate con le fruste per 2-3′ .
  2. Sempre lavorando con le fruste fino a quando la maionese non sarà montata.
  3. Unire il resto del lime e qualche fiocco di alga, amalgamando delicatamente.
  • Fishburger:
  1. Frullate il filetto di pesce e conditelo con sale, pepe e prezzemolo.
  2. Create dei medaglioni con l’aiuto di un coppapasta o dell’apposito strumento per fare gli hamburger. Mettete in congelatore per 5′ .
  3. Passateli nell’uovo sbattuto e poi nella farina; infine impanate. Lasciate riposare in frigo 5′ .
  4. Scaldate l’olio in una padella antiaderente e fate cuocere il fishburger 3′ per lato, creando una bella doratura esterna.
  • Composizione:
  1. Tagliate a metà il buns, coprite con del cavolo, una fetta di pomodoro, il fishburger, la 20g di maionese ed una fetta di pomodoro. Buon appetito!

Consigli e varianti:

  • I tempi di lievitazione indicati variano in funzione della temperatura ambiente: sono ottimi per 22-24°C; ma andranno ridotti o allungati in funzione della temperatura più o meno alta che avete in casa. Dovrete fare un po’ di pratica.
  • Per il vino vi consigliamo del bianco fruttato e fresco che dia bro e mineralità come L’Anthìlia della cantina @donnafugatawine. Qui la nostra recensione.
  • Per la birra (si la biretta ci sta proprio con un burger, qualunque esso sia!) vi consigliamo qualcosa di beverino e fresco, dai sentori agrumati. La Moretti filtrata a freddo della @birramoretti.italia è la nostra scelta. Qui la nostra recensione.

Provate le nostre ricette e taggateci su Instagram aggiungendo il nostro tag @ilristoranteacasa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.