Filetto di maiale al pepe verde

Le temperature basse e la giornata uggiosa ci hanno messo voglia di qualcosa di caldo e cremoso, che sia in grado di affrancare corpo (per la precisione quel buco nero che abbiamo per stomaco 😉 ) e mente; come dite? Questo tempo vi fa condividere le nostre stesse voglie? Bene, anzi benissimo! Abbiamo la soluzione che fa per tutti noi! Un secondo goloso e rapidissimo, adatto a tutti ed a tutte le tasche: il filetto di maiale al pepe verde.

Taglio troppo spesso sottovalutato e snobbato a favore del manzo (che noi apprezziamo tantissimo da buoni carnivori), ha invece grandissime potenzialità: taglio magro, morbido, saporitissimo ed economicamente molto più abbordabile del “fratellino chicchettoso”, vi regalerà grandi piatti!

Per questo secondo, ricco e sapido, utilizziamo il filetto, o una lombata privata del grasso visibile, perché essendo molto magro (non ha marmorizzazione del grasso) si presta benissimo ad essere accompagnato da una salsa molto impegnativa (leggi unta e bisunta! 😉 ) evitando di risultare eccessivamente pesante al palato.

Qui per la versione col manzo https://ilristoranteacasa.com/2019/03/04/filetto-al-pepe-verde/

Il contorno ideale è con delle patate, che in questo caso presentiamo in una pila croccante e morbida ad un tempo!

Difficoltà: facile.

Tempo totale 20: 10’ di preparazione; 10’ di cottura.

Utensili particolari: padella antiaderente; carta stagnola.

Prezzo: basso.

Valori nutrizionali (per persona): kcal 383; fat 27g, cho 2g, pro 33g.

Ingredienti per 2 persone (cooking in couple mode on!!):

  • 300g di filetto di suino a fette di 1cm circa.
  • 100g panna da cucina.
  • 10g burro @meggleitalia.
  • 20g senape.
  • 5g pepe verde in salamoia @cannamela_official.
  • 20ml brandy.
  • Salvia e rosmarino q.b. @cannamela_official.
  • Sale rosa q.b.

Procedimento:

  1. Eliminate il grasso in eccesso dai medaglioni. Schiacciate metà del pepe verde, scolato dalla salamoia, e fatelo aderire bene alla carne con un leggero massaggio; lasciate insaporire per 5’ ed eliminate il pepe verde dalla carne.
  2. Scaldate bene il burro con salvia e rosmarino. Rosolate i medaglioni a fiamma molto alta 30’’ per lato, evitando che secchi: appena assume il colore ambrato sarà pronta. Togliete dal fuoco e mantenete in caldo avvolta in carta stagnola.
  3. Deglassate il sughetto di cottura del filetto col brandy e fate evaporare. Aggiungete la panna ed i grani di pepe rimasto. Amalgamate e fate ridurre a fuoco molto basso.
  4. Rimettete la carne nel sughetto e fate insaporire un minuto per lato.
  5. Regolate di sale. Servite sui piatti precedentemente scaldati accompagnando col contorno che preferite e dalla salsa di cottura. Buon appetito!!

Consigli e varianti:

  • Accompagnatelo da un rosso corposo e strutturato che possa reggere il confronto con sapori così intensi: un Amarone della Valpolicella, un Barolo o un Brunello di Montalcino sono le nostre prime scelte.
  • Il contorno di accompagnamento può essere variato molto spesso, in maniera da non stancarsi facilmente e riproporre il filetto più volte: una dadolata di patate, patate e zucca saltate in padella, purè di patate, patate duchessa, spinaci saltati, asparagi (la nota acidula è spettacolare), etc.
  • Parte del pepe verde può essere sostituito con del pepe rosa, per dare un guizzo di colore ed un sapore lievemente diverso; se volete sperimentare aggiungete alla salsa 5g di doppio concentrato di pomodoro.

Provate le nostre ricette e taggateci su Instagram aggiungendo il nostro tag @ilristoranteacasa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...