Spaghetti su crema di zucca, burrata e granella di pistacchi

Food porn senza eguali, questo è un primo piatto che vi conquisterà subito e senza incertezze! Cari pastaioli sfoderate le forchette e siate pronti ad affondarle con voracità, fino all’ultimo morso!

Primo completo, godurioso e (come se non bastasse) facile da realizzare! La cremosità della zucca e del cuore di burrata vi avvolgeranno in un caldo abbraccio, mentre i pistacchi croccanti vi porteranno ad un’esplosione gustativa; il sapido della burrata e dei pistacchi, domato dalla dolcezza della zucca, vi conquisteranno.

Insomma un piatto da finire e rifare sempre 🙂

Difficoltà: facile.

Tempo totale 40’: 25’ di preparazione; 20’ di cottura.

Utensili particolari: carta forno; frullatore ad immersione.

Prezzo: basso.

Valori nutrizionali (per persona): kcal 632; fat 24g, cho 81g, pro 23g.

Ingredienti per 2 persone (cooking couple mode on!!):

  • 200g di spaghetti alla chitarra @pastagarofaloit .
  • 200g zucca delicata (già decorticata).
  • 100g di burrata.
  • 10g olio evo.
  • 30g pistacchi salati e tostati @noberasco.
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo q.b.

Procedimento:

  1. Preriscaldate il forno a 180 °C in modalità statica.
  2. Tagliate la zucca a fette di circa 1 cm, mettetele in una ciotola e conditele con olio, sale e prezzemolo, mescolando delicatamente; disponetele su una teglia ricoperta di carta forno ed infornate 15’ o fino a che diventeranno morbide.
  3. Portate a bollore l’acqua per la pasta e cuocetela al dente.
  4. Tritate grossolanamente i pistacchi
  5. Una volta intiepidita, frullate la zucca con il liquidi di conservazione della burrata ed allungate con acqua calda secondo necessità: dovrete ottenere una vellutata cremosa ma non eccessivamente densa.
  6. A cottura della pasta fatela saltare in padella assieme alla vellutata di zucca; regolate di sale.
  7. Impiattate creando un fondo con la crema gialla, un nido di pasta sul quale adagiare la burrata e guarnire con i pistacchi. Buonissima pappa da foodporn 😊

Consigli, curiosità e varianti:

  • L’abbinamento consigliato è con un vino bianco giovane e fresco, dal sentore agrumato: in particolare vi suggeriamo un Greco di Tufo campano , restando in Puglia – patria della burrata – un Verdeca.
  • In alternativa alla burrata potrete usare della stracciatella; ma quando la parte più consistente della burrata inizia a sciogliersi diventa una goduria.

Provate le nostre ricette e taggateci su Instagram aggiungendo il nostro tag @ilristoranteacasasince2013


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.