Stroncatura di alici

Finalmente si va nel profondo sud, andiamo in Calabria, terra di mare, sole e sapori intensi…..nonché di Fabry 🙂

In particolare faremo una sosta nella zona della Piana di Gioia Tauro: luogo dal quale si è poi diffuso il piatto in gran parte di Calabria e Sicilia (con le dovute modifiche).

Proponiamo un piatto umile come i suoi ingredienti e le sue origini: la stroncatura è infatti un tipo di pasta che i contadini più indigenti realizzavano con i residui della molitura del grano, spesso ramazzando anche il pavimento del molino. Questo “scarto” veniva insaporito con quello di cui si disponeva: pane vecchio tostato, alici (pesce comune e povero), peperoncino ed olio di oliva (molto diffuso in Calabria)! Ed ecco che dalla necessità, nasce un piatto gustoso e saporito, davvero molto particolare, nel quale il sapore intenso e sapido delle alici e dei pomodorini secchi, è esaltato dalla croccantezza e dal gusto lievemente affumicato del pane tostato.

Questa è la nostra proposta in chiave moderna e più accessibile a tutti (la stroncatura non è molto diffusa nemmeno al sud; trovarla al centro-nord è quasi utopia).

DSC_0050

Difficoltà: medio-facile.

Tempo totale 30’: 10’ di preparazione; 20’ di cottura.

Utensili particolari: colino a maglie fini.

Prezzo: basso.

Valori nutrizionali (per persona): kcal 548; fat  12g, cho  89g, pro 21g.

 

Ingredienti per 2 persone (cooking couple mode on!!):

  • 200g pasta spaghetti.
  • 30g alici sott’olio.
  • 50g pomodorini secchi.
  • 20g pangrattato, meglio se non troppo fine.
  • 20g olio di oliva.
  • 1 spicchio di aglio.
  • Sale q.b.
  • Peperoncino q.b.

 

Procedimento:

  1. Portate a bollore l’acqua per la pasta e cuocetela al dente. Nel frattempo procedete con il resto delle preparazioni.
  2. Fate rinvenire i pomodorini secchi in acqua calda, ma non bollente.
  3. Mettete il pangrattato ed un poco di prezzemolo tritato (noi lo preferiamo aromatizzato) a tostare con 5g di olio: fiamma media, girate spesso e fate attenzione a non bruciarlo. La tostatura deve essere eseguita a regola d’arte, dorata e croccante; è una parte fondamentale del piatto.
  4. Aromatizzate il resto dell’olio con lo spicchio d’aglio schiacciato e privato dell’anima e col peperoncino; una volta che l’aglio sarà dorato, eliminatelo ed aggiungete le alici: fatele disfare a fuoco medio.
  5. Strizzate i pomodorini secchi senza buttare l’acqua di ammollo; tagliateli a pezzetti ed unite alle alici. Fate restringere il tutto, allungate con un mestolo di acqua dei pomodorini (filtrata con un colino) e proseguite la cottura.
  6. Una volta cotta la pasta, fatela saltare assieme al resto ed unite 2/3 del pan grattato e dl prezzemolo tritato (conservatene un po’ per decorazione); amalgamate il tutto ed impiattate..
  7. Cospargete col pangrattato residuo e con un po’ di prezzemolo. Servite e buon appetito!! 🙂

 

Consigli e varianti:

  • Accompagnatelo da un vino rosso aromatico ma non troppo forte: consigliamo di restare in regione con un Cirò DOC o un Pellaro DOC.
  • Ovviamente se disponete della stroncatura, utilizzatela senza pensarci due volte: darà una spinta in più!! Un valido sostituto potrebbe essere la pasta integrale o ai cereali, meglio se spessa. Comunque potrete testare varie soluzioni e scegliere quella che preferite.
  • Il pan grattato può essere sostituito egregiamente (come prevede la ricetta originale in effetti) con della mollica di pane (non fresco) passata al mixer o tritata a coltello: così potrete avere una pezzatura ottimale.
  • Potrete aggiungere anche olive o capperi, così per provare sapori differenti.
  • Provate anche a sostituire le alici col tonno: la classica pasta al tonno avrà nuova vita.
  • Se disponete della pasta di alici potete usarla tranquillamente in aggiunta o in sostituzione delle alici.

 


Provate le nostre ricette e taggateci su Instagram aggiungendo il nostro tag @ilristoranteacasa


 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...