Tronchetto di Natale

Christmas Menu Special Edition 2022 🎅🎄🎁

Bello da vedere e di grande impatto scenico, la sua presenza in tavola fa subito festa: il tronchetto di Natale è proprio così!

Un dolce tipico della tradizione francese (dove viene chiamato Bûche de Noël) dalla forma di tronco d’albero, simbolo di buon auspicio in buona parte dei paesi nordici.

La preparazione originale prevede una copertura al cioccolato ed una confettura di frutti rossi come filling; noi ovviamente abbiamo provato a modernizzarlo un pelino e renderlo più affine ai nostri palati goduriosi 😉 proponendovi una versione che apprezziamo particolarmente: la crema di riempimento sarà composta da uno strato di pralinato alla nocciola ed uno di ganache al cioccolato! Molto, molto golosa!

Trattandosi di un dolce casalingo la preparazione non è molto complessa, richiede solo qualche accorgimento e comunque eventuali errori possono essere facilmente mascherati in fase di copertura; quindi niente paura per questa delizia!😉 PS: per la versione moderna 2.0 invece la storia cambierà…quindi continuate a seguirci!

Allora dolci in forno e buoni auspici a tutti!! 😊

Difficoltà: medio-facile.

Tempo totale 1h 10’ + 1h riposo: 40’ di preparazione; 30’ di cottura; 1h o più di riposo.

Utensili particolari: leccarda da forno; pentolino in acciaio dal fondo spesso; marisa; termometro da cucina; mixer; carta forno; sbattitore elettrico.

Prezzo: medio.

Valori nutrizionali (per 100g): kcal 403; fat 23g, cho 43g, pro 6g.

Ingredienti:

1.Pasta biscuit (dimensione 41x37x1cm circa):

  • 200g zucchero @eridaniaitalia
  • 160g farina 00 per dolci @molinospadoni
  • 4g uova medie @ovogioia
  • 2 tuorli (40g circa) .
  • ½ bacca di vaniglia @paneangeliofficial

2. Pralinè alla nocciola:

  • 160g di nocciole nocciole tostate @nocciolepapa
  • 160g di zucchero @eridaniaitalia

3. Ganache al cioccolato:

  • 400g cioccolato fondente 50% @perugina
  • 300g panna fresca.

4. Decorazione:

  • Perline d’argento e zucchero al velo @bravabravamariarosa_official
  • Ribes.

Procedimento:

Preparate la linea con tutte le quantità pesate e pronte all’uso (vedere note a piè pagina!), separando le polveri dall’umido. Leggete bene tutti gli steps prima di iniziare a cucinare!

1. Pasta biscuit:

  • Separate i tuorli dagli albumi.
  • Montate a neve ferma gli albumi con 80g di zucchero (aggiungetelo in 3 riprese successive) , quasi ad ottenere il classico collo d’oca della meringata.
  • Versare nella planetaria o in una ciotola (noi KMIX di @kemwoodworld) tutti i tuorli, i semi di vaniglia e 80g di zucchero; iniziate a lavorare con la frusta alla velocità massima fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso (10’ circa) .
  • Unite ai tuorli gli albumi procedendo con cautela ed una spatola morbida, dal basso verso l’alto per non smontare il composto.
  • Aggiungete la farina, precedentemente setacciata 2 volte (per arearla bene) , procedendo anche in questo caso in 2-3 riprese e dal basso verso l’alto. Dovrete ottenere un composto omogeneo e cremoso.
  • Distribuite il composto su di una teglia foderata di carta forno creando uno strato uniforme di 1cm circa.
  • Infornate a 180°C per 8-10’ circa, facendo attenzione che non scurisca o diventi troppo secca (non riuscirete ad arrotolarla) : fate la prova stecchino, che deve essere asciutto con la pasta ancora morbida. Disponetela con tutta la carta forno su di un canovaccio; tratterrà così l’umidità, e cospargete lo zucchero restante sulla superfice libera; coprite bene con pellicola per mantenere l’umidità e far sciogliere lo zucchero.
  • Eliminate ancora calda la carta forno a poco a poco, arrotolando su sé stesso il biscuit, pellicola inclusa. Fate raffreddare a temperatura ambiente.

2. Pralinato alla nocciola:

  • In un padellino di acciaio dal fondo spesso fate caramellare lo zucchero fino ad ottenere un bel colore nocciola. Versatelo su un foglio di carta forno e stendetelo in uno strato di qualche mm; fate raffreddare e spezzatelo grossolanamente.
  • Mettete in un mixer il caramello e le nocciole e frullate fino ad ottenere una crema pasta liscia ed omogenea.

3. Ganache al cioccolato:

  • Portate a 80°C la panna e versatela sul cioccolato tritato grossolanamente mescolando bene fino ad ottenere una crema liscia e lucida. Fate raffreddare a temperatura ambiente mescolando di tanto in tanto; deve essere densa, né troppo liquida, né troppo solida, altrimenti non potrete spalmarla.

4. Composizione:

  • Srotolate delicatamente il biscotto ed eliminate la pellicola; spalmate prima uno strato sottile ed omogeneo di pralinato e poi 1/3 della ganache, lasciando sempre 1cm dal bordo.
  • Infine, arrotolate stretto, ma non troppo. Richiudete bene in pellicola e lasciate riposare in frigo per 30′ .
  • Per la decorazione praticate due tagli obliqui alle estremità del tronchetto (o da una parte sola se preferite) , ed attaccatele al corpo aiutandovi con la ganache.
  • Ricoprite il tutto con la ganache, lasciando scoperte le basi estreme di tutti i pezzi (in bella vista simuleranno gli anelli del tronco) .
  • Con un cucchiaino piccolo od un coltello a punta tonda, create sulla ganache delle scanalature irregolari che simulino la corteccia.

5. Decorazione

  • Spolverate con dello zucchero al velo e decorate con ribes e perline d’argento, o come preferite. Buon tronchetto di Natale 2022!

Consigli, varianti e curiosità:

  • Per la realizzazione dei dolci, consigliamo sempre di preparare attrezzi e linea di ingredienti in anticipo: disponete in ordine di uso gli strumenti e contenitori con tutti gli ingredienti già pesati e pronti all’uso (farina setacciata, cioccolato spezzettato, etc.) Se in cucina l’ordine è necessario, in pasticceria è indispensabile. E ricordate: pulizia, ordine e precisione sono i pilastri della pasticceria!
  • Come vino di accompagnamento ad un dessert così strutturato, consigliamo un Passito di Pantelleria Ben Ryé della cantina @donnafugatawine : morbido e complesso, dal colore giallo ambrato, sostiene ed esalta le nocciole ed il cioccolato del dolce!
  • Per la birra non potevamo esimerci da consigliarvi il più classico degli abbinamenti con noccole cioccolato: una stout densa e corposa, dal sentore di caffè tostato e cioccolato fondente, ossia sua maestà la Guinness drought stout della @guinness .
  • Potete anche bagnare il biscotto se lo volete più umido: una bagna alla vaniglia o al rhum saranno ottimi.
  • Se preferite potrete anche mescolare il pralinato e la ganache per farcitura, in modo da ottenere un gusto gianduia più omogeneo; in questo caso noi preferiamo uno stacco dei sapori. Ma sono ottime entrambe.
  • Il tronchetto si conserva in frigo (isolato, con la pellicola o simili, dal resto per non assorbirne gli odori) per un massimo di 3-4 gg. Quindi dateci dentro gente!

Provate le nostre ricette e taggateci su Instagram aggiungendo il nostro tag @ilristoranteacasa


Un pensiero su “Tronchetto di Natale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.