Merluzzo alla ligure

Prima o poi doveva capitare anche a noi…dopo anni passati in Liguria, ci è sembrato doveroso rendere omaggio ad un piatto locale. Fare il pesto sarebbe stato troppo banale….quindi decidiamo di orientarci su un piatto di pesce che spesso si trova nei menù dei ristoranti: il merluzzo alla Ligure!

Proposto in diverse varianti, alla base ci sono comunque elementi semplici, proprio come vuole la tradizione marinaresca: pomodori, merluzzo (pesce povero, giusto per non spendere troppo a queste latitudini 🙂 ), olive rigorosamente taggiasche e pinoli (che non possono mancare mai)!

Pochi ingredienti, tantissimo sapore…..insomma il motto di questa regione; massima resa con minima spesa! Ed il merluzzo incarna perfettamente questo diktat; economico e saporito, facile da realizzare da grandi risultati! 😉

Difficoltà: facile.

Tempo totale 30’: 10’ di preparazione; 20’ di cottura.

Utensili particolari: pinza per deliscare il pesce; coltello flessibile per sfilettare/pulire il pesce – se necessario; padella antiaderente.

Prezzo: medio.

Valori nutrizionali (per persona): kcal 368; fat 16g, cho 8g, pro 48g.

Ingredienti per 2 persone (cooking couple mode on!!):

  • 500g filetti di merluzzo (già pulito).
  • 400g pelati @muttipomodoroit.
  • 20g di pinoli @noberasco.
  • 20g capperi sottosale.
  • 20g olive taggiasche.
  • 100ml vino bianco secco.
  • 1 spicchio di aglio o olio all’aglio.
  • 16g olio di oliva.
  • Sale, pepe nero @cannamela_official e prezzemolo q.b.

Procedimento:

  1. Iniziate col pulire (dovete eliminare anche la pelle) e deliscare perfettamente il merluzzo: una spina nel piatto può rovinare l’intera cena. Vi consigliamo di farlo sfilettare dal pescivendolo e controllare eventuali spine residue. Tamponate con carta assorbente.
  2. Dissalate i capperi in abbondante acqua fredda.
  3. Tostate a secco i pinoli (nostra personale variante 😉 ).
  4. Rosolate l’aglio nell’olio (o riscaldate l’olio aromatizzato), eliminate l’aglio e rosolate a fiamma vivace i filetti da ambo i lati per 2-3 minuti, avendo cura di muoverli delicatamente per evitare che si sfaldino.
  5. Sfumate col vino e lasciate evaporare. Unite i pelati schiacciati con i rebbi di una forchetta, le olive, i pinoli ed i capperi. Pepate ed aggiustate di sale. Mescolate delicatamente senza sfaldare il pesce.
  6. Coprite e cuocete 10’ circa, in funzione dello spessore dei filetti.
  7. Una volta cotto cospargete di prezzemolo tritato ed impiattate. Buon appetito. 🙂

Consigli, curiosità e varianti:

  • Molte le varianti per un piatto così semplice: tra le più note quelle con patate, da tagliare a rondelle e cuocere prima di aggiungerle assieme ai pelati; o con le zucchine.
  • L’uso dell’olio aromatizzato all’aglio è una chicca per avere un sapore molto più delicato e persistente, senza che rimanga indigesto. Provatelo.
  • Accompagnatelo con del pane bruschettato per avere un piatto completo e diverse consistenze: uno spettacolo!
  • In alternativa al pesce fresco potete optare per quello surgelato: un ottimo prodotto sempre pronto all’uso.
  • Fate attenzione a non stracuocere il pesce: lo uccidereste, di nuovo 😉
  • Seneca diceva che il pesce deve nuotare tre volte: la prima nell’acqua, la seconda nell’olio e la terza nel vino. Ed allora che sia un vino che non sovrasti la delicatezza del pesce, ma non si lasci sopraffare dalla corposità del pomodoro: noi vi consigliamo un rosso giovane e poco tannico come il Gamay della Valle d’Aosta, dal colore rosso rubino con sfumature violacee, acido e dalla struttura lieve.

Provate le nostre ricette e taggateci su Instagram aggiungendo il nostro tag @ilristoranteacasa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...