Riso in…giallo!

Risotto ai gamberoni e crema di pomodorini gialli confit.

Questa volta vi proponiamo un piatto gourmet, da ristorante di livello, che siamo sicuri apprezzerete molto sia come primo da ripetere tutti i giorni, sia per una evento particolare!

Un classico all’italiana che di base ha ingredienti  semplici e facilmente reperibili (ormai anche dal fruttivendolo sotto casa!): gamberoni freschi (meglio se rossi di Mazzara o calabri della costa ionica – meno rinomati, ma altrettanto gustosi e, cosa non trascurabile, molto più abbordabili 😉 ), pomodorini gialli e riso, rigorosamente italiano e di ottima qualità. Un tris semplice e classico, che lavorato a dovere creerà un piatto stellato: a coronamento di ciò la nota esotica di una spezia fantastica come il cardamomo, dal sottile retrogusto di limone.

La difficoltà del piatto è data dalla cottura dei vari elementi: il riso non deve essere scotto; i gamberoni non devono diventare gommosi; i pomodorini non debbono bruciare ma appassire. Quindi occhio ai fornelli 😉 .

Gli amanti del risotto non potranno che apprezzare e replicare…..risultato garantito!

Riso in…giallo!

Difficoltà: media.

Tempo totale 1h 15′ : 15’ di preparazione; 60’ di cottura.

Utensili particolari: carta forno; minipimer @Braun; mortaio e pestello;  pennello da cucina o nebulizzatore per l’olio.

Prezzo: medio/alto a seconda dei gamberoni utilizzati; noi consigliamo ovviamente il prodotto fresco.

Valori nutrizionali (per persona) : kcal 559; fat 11g, cho 89g, pro 26g.

Ingredienti per 2 persone (cooking couple mode on!!):

  • 160g di gamberoni (puliti).
  • 200g di riso Carnaroli @lestagioniditalia
  • 18g olio di oliva.
  • 300g pomodorini pachino o ciliegia gialli.
  • 50ml di vino bianco secco.
  • 6g zucchero.
  • 2 spicchi di aglio.
  • Brodo vegetale caldo q.b.
  • Buccia di limone grattugiata q.b.
  • Bacche di cardamomo q.b. (noi optiamo per i semi di due sole bacche!).
  • Prezzemolo q.b.
  • Sale q.b.

Procedimento:

  • Preriscaldate il forno a 170 °C in modalità ventilata.
  • Pulite ed asciugate bene i pomodorini; tagliateli a metà. Adagiateli su una leccarda ricoperta di carta forno. Ungeteli lievemente col pennello o con il nebulizzatore, cosa che consigliamo, e ricopriteli con lo zucchero,  la scorza di limone grattugiata, i semi di una bacca di cardamomo (precedentemente pestati al mortaio) e sale. Dividete uno spicchio di aglio in 3 ed adagiatelo tra i pomodorini.
  • Infornate nel ripiano più basso per 40’ o fino a che i pomodorini saranno piuttosto asciutti e croccanti (occhio a non bruciarli: caramellati si, carbonizzati no!). Ecco a voi i pomodori confit: un’esplosione di gusto!
  • Una volta pronti i pomodorini, passateli al minipimer con un po’ di brodo caldo ed i semi del cardamomo rimasto. Tenete da parte qualche pomodorino confit per decorazione.
  • Pulite bene i gamberoni, eliminando anche il budello centrale e lasciando la parte finale delle code per decorazione.
  • Fate soffriggere l’aglio rimasto in 14g di olio e cuocete un minuto per lato i gamberoni a fiamma media. Sfumate col vino bianco e mettete da parte i crostacei (tenendoli al caldo), senza eliminare il fondo di cottura dalla padella che sarà un concentrato di sapori dei gamberoni. Eliminate invece l’aglio.
  • Tostate in una padella il riso (senza olio o altro; vedere “Consigli” per maggiori info).
  • Versate il riso nella padella dei gamberoni e portatelo a cottura, seguendo le indicazioni del produttore: il chicco deve essere al dente e non spappolarsi, quindi vi consigliamo di restare indietro nella cottura. Aggiungete brodo secondo necessità.
  • A metà cottura unite anche la crema di pomodorini gialli.
  • Aggiustate di sale e mantecate a fuoco spento con l’olio rimasto.
  • Impiattate il riso, adagiatevi sopra i gamberoni e guarnite con pomodorini e prezzemolo tritato. Buonissima pappa a tutti. 🙂

Consigli e curiosità:

  • Fondamentale è la scelta delle materie prime: risultati ottimali solo con gamberoni di prima qualità. Ma trovare i gamberoni rossi di Mazzara o quelli ionici capiamo che non è sempre agevole. Comunque non lesinate sulla qualità: vi sono prodotti locali di notevole caratura; potrete optare anche per ottimi prodotti congelati.
  • Suggeriamo di tostare a secco il riso e di ri-rosolarlo un paio di minuti col fondo di cottura dei crostacei: il sapore così esploderà ed eviterete di bruciare il fondo durante la rosolatura del riso!
  • I pomodorini confit possono essere fatti in anticipo per organizzarsi meglio e si conservano in frigo per 1-2 giorni (ma state sempre attenti alle preparazioni casalinghe!). In alternativa potrete conservarli più a lungo sott’olio…..seguendo gli accorgimenti igienico/sanitari del caso.
  • Un vino che si accompagna bene è un vino giallo paglierino, giovane, vivace, con una gradevole acidità e dalla persistenza lieve che non sovrasti il piatto ma lo accompagni con la sua morbidezza ed il suo perlage sottile e continuo: suggeriamo un @Berlucchi ’61 Brut.
  • Consiglio fit: come rendere ancora più light il nostro piatto? Partendo dal presupposto che sia già un ottimo piatto, per bilanciarlo maggiormente dal punto di vista nutrizionale basterebbe ridurre la quota di riso ad 160g e l’olio a 16g. Così facendo otterremmo il seguente profilo nutrizionale (per persona) : kcal 482; fat 10g, cho 73g, pro 25g; molto più bilanciato. 😉

Provate le nostre ricette e taggateci su Instagram aggiungendo il nostro tag @ilristoranteacasa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...